Notizie auto

DS7 Crossback: nuovi dettagli e nuove foto

Anno dopo anno, la DS7 Crossback avrà già 4 anni di servizio, nel 2021. Sarà tempo per lui di pensare a rispondere al naso.

Dopo aver rilevato il Peugeot 3008 e 5008, il "restyling SUV compatto" del gruppo PSA metterà presto gli occhi su Opel Grandland X (nel 2021) e poi sul Citroën C5 Aircross (2022). Nel frattempo, anche il più elegante di questa famiglia che riposa su una piattaforma comune avrà diritto a un nuovo naso. Auto-Moto ha immaginato, attraverso un'illustrazione, quale potrebbe essere la portata delle modifiche alla DS7 Crossback, a metà carriera.

Anno dopo anno, il grande SUV per automobili DS testimonia una carriera commerciale di successo nel suo mercato nazionale. Lui, che si prevedeva avesse un orizzonte cupo, quando è stato lanciato nel 2017, ora detiene la massima priorità per i suoi concorrenti con il badge Audi, BMW e Mercedes, in termini di cifre di vendita. Nel 2019, si è persino permesso di vendere più della sua piccola DS3 Crossback (8795 ex.), Ancora più recente e più conveniente, con 14.099 unità vendute in Francia. Un divario che tende a ridursi nel 2020, sebbene la DS7 abbia mantenuto un piccolo vantaggio generale dall'inizio del 2020. E una mancanza di slancio di vendita che DS cercherà di superare ringiovanendo il suo puledro, nel 2021. Ma a livello internazionale, dove la DS7 Crossback fatica a vincere, sarà molto difficile riavviare la macchina.

Con piccoli tocchi

Il restyling che subirà la DS7 Crossback, a quattro anni dal lancio, dovrebbe interessare soprattutto la sua prua. Uno shock di semplificazione, auspicato dai team di progettazione DS, dovrebbe operare a livello della griglia. Quest'ultimo potrebbe ridurre la superficie attribuita alla cromatura, mentre la griglia potrebbe scendere leggermente più in basso nello scudo. Le firme luminose verticali, alloggiate a ciascuna estremità di questa facies, dovrebbero invertire il significato delle loro "virgole", da attaccare alla base delle ottiche principali, come le recenti DS9e come il futuro DS4 e DS4 testimonierà. Crossback, nel 2021.

I rilievi arrotondati attualmente visualizzati sullo scudo lasceranno sicuramente il posto a linee più semplici, nello spirito della concept car DS Aero Sports Lounge, vista la scorsa primavera. Ma per motivi di economia, la DS7 Crossback dovrebbe mantenere il cofano e i paraurti, così come la maggior parte dei suoi componenti di poppa. Uno specchietto retrovisore che dovrebbe però beneficiare di un design originale del fanale posteriore. Questo restyling dovrebbe essere completato dall'introduzione di cerchi ridisegnati.

Ancora più lussuoso

A bordo, i designer di DS dovrebbero essenzialmente rivedere le atmosfere, in particolare quelle relative a colori e materiali. Il design del cockpit non dovrebbe essere stravolto ma potrebbe ospitare nuovi pannelli digitali, migliori in risoluzione e reattività. Nei sedili posteriori, possiamo scommettere che la panchina sarà equipaggiata con sedili sia riscaldati che ventilati, come recentemente adottato dalla grande berlina DS9.

360 CV in programma?

Sotto il cofano, la DS7 Crossback non dovrebbe stravolgere la sua offerta di motori. Tuttavia, potrebbe essere arricchito con una variante molto performante, incarnata dall'unità ibrida plug-in da 360 CV che bolle nella Peugeot 508 PSE, ma anche nella DS9. Per far funzionare 100% elettrico bisognerà attendere la seconda generazione, prevista entro il 2024. A quel punto le unità termiche avranno probabilmente adottato la microibridazione a 48V.

Prezzo DS7 Crossback

Il nuovo restyling della DS7 Crossback è previsto nel 2021. Potrebbe onorare la prima edizione del Salone di Monaco, che sostituirà il Salone di Francoforte, il prossimo autunno. In occasione del suo lancio, il SUV probabilmente rivedrà i suoi prezzi al rialzo, oltre i 35.300 € attualmente dichiarati all'entry-level.

Recommended Stories

it_ITItaliano