Test auto

Al volante della Hyundai i20 2021: molto più di un'utilità

La terza generazione della Hyundai i20 arriva con più dotazioni che mai, con elementi difficilmente reperibili nel segmento, oltre alla possibilità di avere l'etichetta Eco grazie alle sue due meccaniche ibride.

Con un tasso di elettrificazione di 30% su tutta la sua gamma, era prevedibile che la nuova generazione della Hyundai i20 sarebbe entrata a pieno titolo nell'era ibrida del marchio coreano. Con il lancio di due varianti mild hybrid da 48V con 100 e 120 cavalli, l'ibridazione di questo modello è già una realtà.

L'ibrido Hyundai i20

Ma iniziamo dall'inizio. Nel 2008 la i20 ha preso il posto di un modello carismatico come la Getz, l'opzione urbana di Hyundai che ha dato ottimi risultati nei primi anni 2000. Questa nuova generazione di i20 è la terza del suddetto modello, lanciato nel 2018. Di fronte a questo e al dettato dell'andamento del segmento, cresce di 5 millimetri in lunghezza e 30 in larghezza, essendo 25 millimetri più bassa, che configura una carrozzeria di 4,04 metri di lunghezza che la posiziona ad un passo dalle compatte ma senza perdere la sua essenza urbana.

Hyundai i20 2021

All'interno non ci sono quasi modifiche alle dimensioni, l'abitabilità è più che corretta per quattro occupanti e ora abbiamo anche un bagagliaio con 26 litri di capacità in più, raggiungendo i 352 litri, che si adatta eccezionalmente alle capacità di guida del veicolo. Questa è proprio una delle sue migliori qualità, la i20 abbandona l'ambiente puramente urbano per diventare un'opzione eccezionale per affrontare la strada, soprattutto nella variante da 120 cavalli con cambio a doppia frizione.

Esteticamente il modello evolve verso la nuova linea inaugurata dal nuovo Tucson, anche se in modo più discreto. Nuovissima illuminazione a led che diventa uno dei suoi tratti distintivi più importanti così come i fanali posteriori attaccati ai dettami delle tendenze attuali. Nel complesso la vettura vince in presenza anche accompagnata da cerchi di nuova concezione nelle dimensioni 15, 16 o 17 pollici.

Dal posto di guida abbiamo scoperto un design elaborato e altamente tecnologico, con uno schermo da 10,25 pollici che funge da scatola dell'orologio e uno centrale delle stesse dimensioni, sebbene standard, è 8,25 ”. Le regolazioni sono ottime, una sensazione generale di qualità spicca sopra alcuni marchi generalisti, anche se in alcune zone ha plastiche dure che non tolgono affatto il tutto. La posizione è molto comoda e due adulti possono accompagnarci dietro senza problemi di spazio.

In termini di equipaggiamento, il progresso è stato pessimo, posizionandosi in testa al segmento con gadget come caricabatterie wireless, software compatibile con Android e Apple (senza cavo nel caso dello schermo più grande), rilevatore di punti ciechi, controllo del controllo corsia , cruise control adattivo che funziona in collaborazione con il navigatore, allarme sonno, rilevatore di segnale, abbaglianti automatici ... Articoli precedentemente disponibili solo nei segmenti più alti.

Hyundai i20 2021

L'offerta meccanica è composta da quattro opzioni benzina, quella per l'accesso con un 1.2 atmosferico da 84 cavalli e tre 1.0 TGDi, una da 100 CV, un'altra con la stessa potenza ma con ibridazione leggera (48V), e un'altra con lo stesso sistema ma 120 cavalli. energia. Secondo noi l'ultima opzione è la più consigliata e anche quella che abbiamo condotto durante il nostro primo contatto. Il monoblocco 1.0 TGDi è un tre cilindri ed è supportato da un gruppo elettrico a 48V che riprende gli impianti elettrici più consumanti della vettura, senza però la possibilità di spostarlo da solo.

In corso!

Al volante, la qualità principale è la morbidezza generale di tutti i tocchi. Basta avviarlo per vedere come il motore turbo a tre cilindri si sente appena in cabina. Sottile ed altamente bilanciato, non trasmette quasi nessuna vibrazione nonostante la sua condizione a tre cilindri e raggiunge le sue migliori prestazioni in combinazione con il nuovo cambio a doppia frizione a sette rapporti. In città è agile e reattivo dalla zona bassa del contagiri, con uno sterzo molto assistito e maneggevole ma non troppo sensibile. Il cambio è fluido anche nelle manovre di parcheggio.

Prezzo

È disponibile in quattro allestimenti: Essence, Klass, Tecno e Style Lux, con una fascia di prezzo compresa tra 16.990 euro e 27.995, anche se con le promozioni e gli aiuti disponibili la gamma parte da 14.490 euro, sconto applicabile a tutta la gamma. Guardando all'immediato futuro, viene annunciato l'arrivo di una variante sportiva N con 204 cavalli e un tipo di SUV, saremo vigili.

it_ITItaliano